Per essere aggiornati
sulle pubblicazioni de
La Confederazione Italiana iscrivetevi alla newsletter mensile.
* campo obbligatorio
A caccia di Indios tra fakes e coca
Vita straordinaria Mike Tsalickis che lottava contro le anaconde
La prova del nove della scienza
La scienza trova compimento, oltre il proprio limite essenziale, soltanto nello specchio di una Rivelazione
Linus Pauling, scienziato eretico e uomo di pace
Due volte premio Nobel, per la chimica e per la pace, studioso delle proprieta’ curative della vitamina C e teorico della crisi energetica globale
Legge e religione
L’unica sostanza della Legge si manifesta nelle sue tre ipostasi: legge naturale (Kosmos), legge politica (Nomos), legge religiosa (Logos)
Mysteria doloris
Per una metafisica dei cataclismi e del male cosmico
Herman Kahn, visioni dal futuro
Deus absconditus
Il pensiero cosmico di Stanley Kubrick
Una lettura di 2001 Odissea nello spazio
Silvio D’Arzo
Uno snodo obbligato per chi voglia capire la narrativa del Novecento
La dualitĂ  di Sassoni e Prussiani
Annotazioni a margine di Prussianesimo e socialismo di Oswald Spengler
Il grande fratello è l’opinione pubblica
In memoria di Giacomo Casanova e della fuga dai Piombi
Vita straordinaria di un gentiluomo europeo
“L’abominable vĂ©nalitĂ© de la Presse”
Circa il libro, lo scandalo Raffalovic e i vizi di un mestiere
Lupo Alberto, uno di noi
Guido Silvestri, uno dei grandi del fumetto italiano, si racconta alla Confederazione italiana. E ricorda i maestri Bonvi e Jacovitti
L’incubo di Mario Sironi
Nei suoi quadri il paesaggio italiano dei tempi ultimi: periferie spettrali, nude, metafisiche
Facile ridere, basta leggere il mondo
Da Damasco alla Westfalia
PARLIAMO D’ALTRO, SEMPRE PIÙ PESSIMISTI
Spregiudicatezza dell’Io: la scienza anarchica di Paul Feyerabend
TRENTACINQUE ANNI FA USCIVA “LA SCIENZA IN UNA SOCIETÀ LIBERA”, IL SAGGIO CHE HA SCANDALIZZATO LA COMUNITÀ SCIENTIFICA
Metamorfosi del Giappone
Una mostra su Enrico Giglioli celebra al Pigorini di Roma i 150 anni delle relazioni commerciali tra Italia e Sol Levante
Luce d’Occidente
L’ARTE EUROPEA, MEDIEVALE E RINASCIMENTALE, A DIFFERENZA DI QUELLA ORIENTALE ENTRA NELLA STORIA E CONTEMPLA LA LIBERTÀ
In viaggio infantile da Bendandi
Articolo apparso sul Venerdi di Repubblica il 16 settembre
Il male americano
Fenomenologia dello statunitense tra conformismo e disturbate esistenze cinematografiche
Ciò che amiamo non ci verrà mai strappato
E’ difficile restare fedeli agli ideali della giovinezza quando l’etĂ  adulta presenta il conto di una societĂ  materialista. Ma questa è la sfida a cui è chiamato ogni uomo libero
Perché Eastwood voterà Donald Trump
L’ambiguitĂ  di Hillary Clinton, che ha mentito sulle sue condizioni di salute, rilancia il candidato repubblicano. Per il vecchio Clint è lui, oggi, l’alternativa alla pussy generation e alla clintonite
Quelle immagini viventi incise sulle rocce
“Palæographica: il disegno e l’immaginario della vita antica” di Emanuele Garbin riporta alla vita dinosauri, fossili, ere preistoriche
Ettore Majorana, uno scienziato antimoderno
Il suo disagio consisteva nel percepire come perdita e declino quei tratti della cultura e della societĂ  che gli altri percepivano invece come sviluppo
Pea, Pound, Marinetti al sole d’Egitto
Tra fine 800 e inizio novecento Alessandria e il Cairo sono il crogiuolo di formazione di individualitĂ  destinate a lasciare un segno indelebile nella cultura contemporanea
Binari unici e binari morti
Le FS, che non vedono l’ora di scrollarsi di dosso i rami secchi della loro rete, hanno trasformato in ruderi le stazioni di un tempo che fu
Montanelli, l’arcitaliano
A 15 anni dalla morte i formali encomi alla sua spenta celebritĂ  avrebbero inorridito il grande vecchio del giornalismo italiano
Germania segreta: per Claus Von Stauffenberg e i congiurati di luglio
72 anni fa un colonnello della Wehrmacht e i suoi camerati tentavano di salvare la Germania da Hitler
Il disagio dell’Occidente
Una societĂ  malata e depressa che ha dimenticato le radici della forza e della vita. Due saggi – uno di RisĂ©, l’altro di Iannone – fanno una diagnosi della crisi
Dumezil notre maître
La tripartizione dell’organismo sociale, il patto olimpico, il diritto sovrano
L’Islam alla conquista delle nostre vite
Archiviata la minaccia comunista si affaccia quella di un altro fondamentalismo. Nell’ultimo romanzo di Nino Milazzo una ricognizione sullo scontro di civiltĂ  visto dal “confine” siciliano
Lo strano caso di Alessandro Keller
Era una serata d’inverno senza neve, come questa, quando entrò un vecchio coi capelli lisci e bianchi
Il tesoro di Santa TrinitĂ  dei Pellegrini
La Trinità Divina dipinta da Guido Reni è un’opera geniale: un capolavoro assoluto del Primo Barocco che riverbera dottrinalmente il mistero del Credo cristiano
Zagor, cinquantacinque anni dalla parte della giustizia
Intervista a Moreno Burattini, autore della Bonelli: “I nostri fumetti hanno attraversato le generazioni e le classi sociali”
Russia immortale in Arcadia
Divagazioni su un’armata baltica riparata nel Liechtenstein
I misteri di Catania
La cittĂ  di Bellini, di Majorana, dell’Etna e di Sant’Agata in un romanzo che ne racconta i segreti
Luigi Capuana e Croce Zimbone sovrani della beffa
Sciascia li annovera nell’elenco degli scrittori siciliani “folli”, smascheratori di tic e vizi nazionali e regionali
Potere giudiziario e democrazia
Il difetto di garantismo del nostro ordinamento giudiziario deriva da un retaggio inquisitoriale. Poco compatibile con una mentalitĂ  liberale
Essere conservatori
PerchĂ© leggere l’ultimo saggio di Roger Scruton e meditare il suo pensiero nell’Europa che si sta suicidando
Maientag
Rapsodia di primavera sulla riva del flumen frigidum ora che l’inverno è solo un ricordo
Very bello
La riforma Franceschini mette i beni culturali italiani in mano alla politica tramite prefetti e “creativi”. Un disastro annunciato
Infine, in margine all’ultimo teorema di Fermat
C’è da dubitare che il nostro concetto di numero razionale coincida del tutto con quello che avrebbe avuto in mente Diofanto
Il cristallo come superamento della vecchia natura
Le forme perfette inducono la mente a voler capire come possano essersi sviluppate in tale meraviglia dalla materia rude e oscura
Antigone, libertĂ  dal potere
Il diritto naturale, dall’antichitĂ  a oggi, continua a dirci che la prima fonte del diritto è la coscienza individuale
Iran: una straordinaria occasione
Un mercato di dimensioni importanti che si rende disponibile con tutto il suo potenziale di curiositĂ 
Ancora in margine al teorema di Fermat
La sua congettura si è dimostrata esatta. Ma quale dimostrazione lui aveva immaginato?
La religione del pasolinismo
Di sinistra, di destra, di centro: gli zeloti del poeta friulano sono legione. In un saggio di Mirenzi li si dileggia. E si ricorda Pasolini uomo tra luci e ombre
L’ultima notte di Ayrton Senna
La mostra allestita al museo della velocità dell’Autodromo di Monza racconta la vita e la morte epica del pilota brasiliano
Formarsi una mente eroica
Nella lezione inaugurale all’Università di Napoli del 1732 Vico incita i giovani allo studio per diventare liberi e forti
L’ingegno trascendente di Cardano
Considerava i daimones intelletti superiori capaci di rivelare misteri e aiutare l’intelletto umano a elevarsi
Ceronetti, il vagamondo
Per le strade della Vergine racconta i vagabondaggi spirituali dello scrittore piemontese
Perfetti sconosciuti
Il film di Paolo Genovese è il racconto di un viaggio nell’inferno delle intimità al tempo dei social
In margine all’ultimo teorema di Fermat
Era sempre vincente nelle dispute epistolari con gli altri grandi, tra i quali Cartesio
Arte occidentale, bellezza e libertĂ 
L’estetica dei dipinti europei ha riportato il divino nell’umano in modo attivo. Nel dipinto orientale delle icone la storia invece non è entrata
Il cimitero di facebook
Nel 2098 Fb sarà la più grande Spoon river concepita da mente umana. Ma la vita dopo la morte non è virtuale: ce lo insegna il Bardo Thodol tibetano
Il papa e il facente funzione Bergoglio
Assumendo la qualifica di papa emerito, mantenendo il nome di Benedetto XVI e il rango di sua santitĂ , Ratzinger ha conservato pienamente la dimensione spirituale del suo officio
Geometria e mistica del volo
La conquista del cielo da parte dell’uomo è il frutto di un’immaginazione esatta: calcolo e audacia
Perché la cattiva scuola ha paura della bellezza
Destre e sinistre governative sempre piĂą incolte hanno continuato a tagliare le ore di lezione di storia dell’arte. Le conseguenze saranno drammatiche
La libertĂ  d’espressione dopo Charlie Hebdo
Nel saggio di Giulio Meotti viene denunciata la resa dell’Occidente di fronte al terrorismo. Gli intellettuali hanno paura di prendere posizione contro l’Islamismo
Habemus Papam?
La contestata elezione di Bergoglio è sostanzialmente regolare. Il punto è un altro: il Conclave che lo ha elevato al Soglio pontificio è il primo che si è tenuto in presenza di un “Papa emerito”, che resta pur sempre Papa
L’Herr Professor e i siciliani
Massimo Cacciari inaugura l’anno accademico all’universitĂ  di Catania a suon di limes, topos e können. Pochi capiscono, tutti applaudono, devoti come a Sant’Agata
Il burqua alla civiltĂ  e il diritto di dire “no”
L’uso di coprire il volto e i capelli delle donne islamiche offende oltre la loro dignitĂ  anche la nostra cultura. Alcune buone ragioni per una battaglia di libertĂ 
Vittorini intellettuale disorganico
Figlio di una generazione attratta dai precipizi dell’ideologia lo scrittore siciliano ha creduto a modo suo nell’autonomia della cultura. Pagandone il prezzo
Guerre stellari: da saga epica a farsa politicamente corretta
Dieci buoni motivi per disprezzare Il risveglio della Forza di Abrams che ha ridotto a parodia buonista un mito del cinema
Eliade: il fantastico come liberazione
Nelle opere narrative dello storico delle religioni rumeno viene scardinato il mondo a una dimensione del materialismo e delle ideologie
Musil, la cultura oltre la tecnica
Nel saggio “Europa inerme” lo scrittore mitteleuropeo indica la possibilitĂ  che il pensiero e la volontĂ  evitino all’uomo il destino di un robot
La guerra delle immagini
La controversia iconoclasta, che percorre VIII° e IX° secolo, investe il centro della fede cristiana e il rapporto tra spirito e materia
Artabane, il quarto re mago
Allora Giuda Iscariota, uno dei suoi discepoli, che doveva poi tradirlo, disse: “Perché quest’olio profumato non si è venduto per trecento danari per poi darli ai poveri?”
Alle radici dell’odio per Israele
C’è un vecchio detto ebraico che invita ad analizzare le motivazioni di un’azione se ha raggiunto il fine opposto a quello che si prefiggeva
Oltre la porta del cielo. La via
del pensiero vivente
L’avventura spirituale del giovane Parmenide nell’incipit del Poema sulla natura
La cittĂ  dove siamo nati,
l’unica cosa che ci appartiene
Questo scritto, necessariamente autobiografico, è stato letto come intervento d’apertura al convegno “CittĂ  di emozioni”, organizzato a Catania dal Comune, l’UniversitĂ  e l’Anci lo scorso 12 giugno.
L’Italia eterna ed eclissata di Stuparich
Nel diario Guerra del ’15 lo scrittore racconta come la letteratura possa spingere a partire volontari per un trincea
Dottrina cristiana di lotta e vittoria
“Sapete, viviamo in un tempo di castighi e rovina; il nemico dell’uomo ha sparso in ogni luogo l’alito della corruzione; ovunque non vediamo che malvagità impunita.”
Capri, l’eclettica
L’isola, un tempo buen retiro di scrittori e facoltosi melanconici, suscita ispirazioni particolari: Debussy non poteva comporvi che L’après-midi d’un faune, Respighi rubò all’aria di Capri alcuni motivetti che poi integrò nei suoi poemi sinfonici
Sognare il silenzio,
ma svegliarsi nel rumore
Adriano Olivetti e il destino paradossale dell’anti-urbanesimo riformista
La confederazione italiana
e la vanitĂ  garante del caos
L’esito della rissa tra capitalismo e anticapitalismo? Uno stato che serve al peggio e non si basta mai
Turandot
Il primo maggio, per celebrare alla Scala l’apertura dell’Esposizione Universale di Milano, è stata scelta Turandot di Puccini. Un’occasione per riflettere sui singolari significati che questa opera ha nella storia del teatro in musica
L’esilio come patria degli italiani migliori
L’opera di Vintilia Horia è da leggere e meditare. Nelle sue pagine troviamo la nostra stessa contemporaneitĂ  e una risposta allo sradicamento della globalizzazione
PerchĂ© l’utopia non abita piĂą qui. E il futuro appare apocalittico
Dopo il Novecento delle ideologie la letteratura distopica degli ultimi decenni lancia l’allarme contro le nuove forme del totalitarismo
Il Sud prigioniero del tradizionalismo
e ossessionato dall’identitĂ 
Nel suo saggio lo storico Tino Vittorio tesse l’elogio della cultura e della libertĂ  contro la retorica della natura e delle radici
Poulenc e la polifonia dell’Occupazione
L’opera del compositore è diventata il simbolo della resistenza artistica francese all’occupazione nazista
Expo: una storia di bivacchi, satira
e contestazioni
La guerriglia di Milano è solo l’ultimo e piĂą chiassoso episodio di una lunga serie di reazioni suscitate dall’evento delle Esposizioni Universali. Sin dalla metĂ  dell’800
Non ci sarĂ  giornalismo senza intento di cultura
Una storia della terza pagina dalla genesi al suo tramonto. Ma il futuro della stampa sono le idee e le analisi come prospettiva dei fatti
Urbanistica e architettura sono
la medesima cosa
Una lettera inedita di Giancarlo De Carlo a Giorgio Pecorini sul destino delle cittĂ , dove si dice che organizzare lo spazio pubblico è un’attivitĂ  comunitaria
Kroll: un pezzo di storia dell’opera e un punto focale nella politica tedesca
Lo stabilimento berlinese è stato per decenni un luogo di sperimentazione culturale prima di diventare un palcoscenico del nazismo. Oggi non ve n’è piĂą traccia
Se, come e quando fischiare all’opera
Eventi piĂą o meno recenti di manifesto violento dissenso sono sempre avvenuti nel mondo dell’opera. Qui si ragiona di un uso euristico della contestazione
Essere libraio, anatomia di una passione
I libri non sono solo oggetti, magari preziosi, ma storie che restano nel tempo per narrare sempre il presente
Il cimitero ebraico in Italia, uno spazio identitario
In un saggio di Andrea Morpurgo viene raccontata l’avventura degli ebrei italiani attraverso la storia e l’architettura dei loro luoghi di sepoltura
ResterĂ  Manzoni e di Renzi domanderemo: chi era costui?
L’ultima del premier: proibire a scuola l’autore dei Promessi sposi. Per non renderlo noioso, dice lui, ma forse per omologare meglio i ragazzi, come tanti Don Abbondio
Visioni a Nanchino. Come scorre la vita in una cittĂ  cinese
Strade affollate, bimbi che portano a spasso oche, videodipendenze famigliari e vecchine come sospese in aria
L’antitaliano
Esecrato, esaltato, spesso frainteso e poco studiato Julius Evola resta un autore alieno rispetto alla tradizione nazionale. La sua patria era l’idea
Galuppi il sublime
Diario di pellegrinaggio a Buranello per rendere omaggio a uno dei compositori piĂą grandi dell’Italia del Settecento
La Barcaccia sfregiata, ovvero la civiltĂ 
e i barbari
Il capolavoro del Bernini è un atto dello spirito e del genio italiano
Lavorare con i libri, lavorare per i libri
La redattrice di una nota casa editrice italiana racconta la nascita di un testo: dall’ideazione alla pubblicazione passando per il corpo a corpo con ogni parola dello scritto
Tecnica curiosa, un colloquio con Paolo Portoghesi
Le macchine sono quanto di piĂą umile e prodigioso la storia umana abbia escogitato e subito rimosso non appena ne comparivano di nuove
Per un’estetica dello spazio
La vera bellezza esige l’amore per la forma platonica. La bellezza è infatti forma eterna, immobile, assoluta, conoscibile sia dai sensi, sia dall’intelletto
Lucia di Lammermoor al tempo dei Kennedy
Effetti stranianti della trasposizione dell’opera in altri tempi e luoghi da quello originale. Il rischio di scadere nel puro espressionismo
Beruf und Berufung
I principi economici del lavoro determinano ormai l’evoluzione e il percorso formativo di ogni professione: si tratti di scienziati, funzionari, persino artisti (Anche in tedesco)
Cos’è diventata una libreria?
A essere romantici, piĂą passa il tempo e piĂą la figura del libraio sembra assomigliare a quella dei monaci medievali, ai quali era affidata la trasmissione della civiltĂ 
L’Africa
Il continente nero si può sfruttare e schiavizzare – come è avvenuto – ma resisterĂ  nella sua separatezza: staticitĂ  della tenebra che tutto alla fine possiede
Giuseppe Di Stefano
C’è chi canta perché ha scelto di farlo senza sforzo. Fin dagli inizi così è Di Stefano, le note le porge, e poi le tiene fino al massimo consentito dal musicalmente corretto, senza mai debordare
Cimarosa, la musica che incantò l’Europa
Stendhal scopre la felicitĂ  nel suo melodramma, Napoleone ne resta affascinato, le corti se lo contendono. La sua opera resiste ancora oggi
Le ragioni del bianco e nero che il colore non conosce
L’artista, non condizionato dalla funzione mimetica del colore, può accedere al mondo dei sogni, dei simboli e delle metafore
Nel deserto dei tartari c’è una fortezza
L’opera di Dino Buzzati parla della “realtà” come forma visibile del mistero. Parla anche della vita autentica come fedeltà a uno stile
La modernitĂ  ha ucciso la letteratura. Viva la letteratura
Cesare De Michelis racconta nel suo discorso di commiato dall’università l’ascesa e la caduta della letteratura italiana. Che forse però ha ancora un futuro
Jules Renard che nella rondine vedeva un giocattolo del vento
Pel di carota è il suo libro più noto ma è negli aforismi e nelle visioni d’un particolare che Renard svela quasi tutto
L’infantile passione e il Systema russo
Un’arte marziale interna, pratica ma priva degli ideologismi e delle tecniche orientali, soprattutto rispettosa della forma umana
Perché architettura significa visualizzare il genius loci
La biennale di Venezia pone il problema delle città senza l’anima. L’esplosione delle periferie dice qualcosa in proposito
Il teatro in musica
Dopo la prima guerra mondiale, la societĂ  europea non riesce piĂą a rappresentare se stessa nell’opera in musica. Ma prima ci sono stati Wagner e Verdi. Oggi ci resta il cinema e il musical