Virgilio, Bucoliche, Egloga IV

dentato_50pxIl fanciullo assumerà la vita degli dei, e vedrà gli eroi insieme agli dei ed egli stesso sarà visto da loro, e reggerà il mondo pacificato con le virtù paterne. Ma per te, fanciullo, senza essere coltivata, la terra produrrà come primi regali edere erranti qua e là e bàccare e colocasia frammista a ridente acanto; come culla spontaneamente produrrà per te fiori delicati.

dentato_50px(Publio Virgilio Marone, Bucoliche, Egloga IV, vv. 15-22, traduzione di Mario Geymonat)

 

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *