Biagio Marin – versi ultimi ( sezione 16)

dentato_50pxMámole abandonàe/ comò restíe distese su la spiagia,/ le sere incora colde de l’istàe/ e la luna là in alto sola viagia. // Dolse quel’abandono,/ la vose za profonda ne la gola,/ el sì, una parola sola,/ e duto il mondo in viaso/ verso l’ultimo baso.

COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *